Stimigliano

Ospedale Ostia, Regione parte civile

La Regione Lazio è pronta a costituirsi parte civile nella vicenda che vede indagati per truffa 30 medici, infermieri e impiegati dell'ospedale 'Grassi' di Ostia, che, per gli inquirenti, avrebbero favorito amici e parenti -riporta oggi il Corriere della Sera- facendo ottenere loro prestazioni sanitarie gratis e senza prenotazione. Gli indagati si sarebbero introdotti nel sistema informatico della sanità facendo risultare come esenti dal ticket coloro che intendevano favorire. Il presunto danno per il servizio sanitario regionale è di circa 30mila euro, e tra le prestazioni ci sarebbero analisi del sangue, delle urine, e visite specialistiche. "La vicenda - dice l'assessorato regionale alla Sanità - nasce da segnalazioni anonime sulle quali la Asl aveva fatto le opportune verifiche e inoltrato le segnalazioni alle autorità giudiziarie. La Regione Lazio ha inoltre richiesto stamani una relazione alla direzione della Asl per chiarire i fatti e insieme all'Azienda è pronta a costituirsi parte civile".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie